OFFERTE
di Lavoro

La CVC ha sempre tenuto un occhio aperto per l’assunzione di giovani che avessero l’intenzione di entrare in cooperativa e fare il percorso formativo professionale per garantire il nostro futuro. La Cooperativa si uniforma al principio delle "porte aperte" e nasce per dare lavoro alle persone di San Quirico e non, ed ha tutta l’intenzione di proseguire con questo obbiettivo il più a lungo possibile. Quando vi è stata la possibilità sono sempre state assunte anche persone già formate e qualificate o specializzate nelle mansioni che riguardano il nostro lavoro.

Il nostro team

La Cooperativa deve, per definizione, essere una collaborazione in vista di un obiettivo comune.

Formazione

Crediamo nell'assunzione di giovani volenterosi interessati a seguire un percorso formativo professionale per garantire il nostro futuro.

Risorse
Umane

Contribuiamo in modo proattivo alle capacità industriali massimizzando il capitale individuale e organizzativo. Il nostro personale segue corsi periodici di aggiornamento su ventitre diverse funzioni.

ForzaLavoro
MultiDisciplinare

Contribuire con idee nuove e offrire prospettive uniche è vitale per il successo dell'azienda industriale. Il nostro personale è in grado di seguire una vasta gamma di opere edilizie e di ristrutturazione.

Crescita

Siamo una realtà in continua crescita che offre un forte potenziale per la realizzazione della tua carriera.

Una porta aperta

Il principio della Porta Aperta è cardine e caratteristica della società cooperativa insieme ad altri come “una testa un voto”, la partecipazione, la natura mutualistica, la natura non speculativa, la solidarietà intergenerazionale e verso la collettività etc. Più precisamente le cooperative sono organizzazioni volontarie e aperte a tutti gli individui capaci di usare i servizi offerti e desiderosi di accettare le responsabilità connesse all'adesione, senza alcuna discriminazione sessuale, sociale, razziale, politica o religiosa. Questo comporta che le società cooperative debbano ricevere obbligatoriamente le domande di chi intende aderirvi, che si riconosca nei principi appena elencati e che accetti le ulteriori regole connesse allo statuto e al regolamento interno di ciascuna cooperativa. Di seguito una cooperativa di lavoro provvede ad accettare la richiesta di socio, oppure a includere il medesimo in una categoria di soci speciali con distinto trattamento o a non accettarla con motivazione dichiarata e oggettiva (per es. l’impossibilità di accettare adesioni per carenza di domanda di lavoro e possibile nocumento alla mutualità della cooperativa stessa).

La Cooperativa Valdorcia Costruzioni creata per offrire lavoro, si fa un vanto delle possibilità di occupazione che ha dato al proprio territorio e alla considerazione manifestata all’offerta di lavoro soprattutto giovanile. E si fa un vanto anche delle opportunità di formazione obbligatoria e facoltativa che offre ai propri soci lavoratori.

Attualmente sono state azionate 23 diverse routine di formazione cui i soci, a seconda delle loro mansioni, devono aderire. Prevedono visite mediche o test attitudinali o formazione didattica. Sono predisposte per la sicurezza sul lavoro, ma anche per garantire il miglioramento dell’efficienza operativa. Esse sono definite nel seguente modo: Formazione/Informazione (1), Lavori in Quota (2), Movimentazione Manuale dei Carichi (3), Montaggio e Smontaggio Ponteggi (4), Preposti (5), Manovratore Macchine Operatrici (6), Gruista (7), Operatori di Gru su autocarro (8), DPI Udito (9), DPI Anti Caduta (10), Rischio alcol (11), Anti Incendio (12), Pronto Soccorso (13), Esposizione a Vibrazioni e Rumore (14), RSPP – Responsabile servizio prevenzione e protezione (15), RLS – Rappresentante lavoratori per la Sicurezza (16), Utilizzo carelli elevatori e semoventi (17), Operatori Piattaforme (18), Linee Vita (19), Nuovo Codice degli Appalti (20), Preposti agg. Covid-19 (21), Gestione delle Problematiche Ambientali (22), Riunione Periodica – Partecipazione (23).

La struttura

Quella che noi definiamo area magazzino è stata divisa in due settori:

Magazzino esterno

La CVC non è un magazzino edile e, pertanto, non fa magazzino di materiali di consumo e quindi nella nostra area esterna troveremo stoccate tutte le attrezzature che possono stare all’esterno. Facciamo alcuni esempi: gru edili, betoniere, ponteggi, recinzioni, attrezzature per la realizzazione del calcestruzzo armato, box coibentati per uffici e mense, box container per il ricovero di attrezzature di cantiere ecc.

Di questa area è responsabile Davide Zamperini che si occupa della pulizia e della distribuzione delle attrezzature sotto richiesta dei capi-cantiere, ovviamente si occupa anche della manutenzione dell’area e delle attrezzature di cui è responsabile.

Magazzino interno

All’interno del magazzino interno vengono ricoverate le attrezzature che non possono stare all’esterno come ad esempio: trapani demolitori, smerigliatrici, martelli elettrici, avvitatori e tutto ciò che è elettrico e deteriorabile all’intemperie.

Di questa area è responsabile Tommaso Ciolfi che si occupa della pulizia e della distribuzione delle attrezzature sotto richiesta dei capi-cantiere, ovviamente si occupa anche della manutenzione dell’area e delle attrezzature di cui è responsabile.

La nostra forza è il vostro giudizio

Quando prendiamo in considerazione una commessa di lavoro, diamo l’avvio a dodici separate fasi di studio e lavoro.

In altre parole la nostra organizzazione prevede che quando il Cliente ci contatta (1), egli/ella trovi nel nostro Responsabile Commerciale il principale interlocutore che provvede a redigere l’offerta al Cliente (2). All’accettazione dell’offerta da parte del Cliente, il nostro Responsabile Commerciale passa la commessa al Tecnico di Cantiere (3): quest’ultimo studia la commessa (4) e avvia un confronto tra di lui e il capo-cantiere designato (5). Di lì a poco c’è l’inizio dei lavori (6) che prevede in corso di svolgimento una Verifica settimanale del Personale di Cantiere e della forza lavoro CVC (7), una verifica mensile dell’andamento del cantiere sotto i profili tecnici ed economici (8), una verifica costante del rispetto degli obbiettivi di consegna (9). Generalmente nei tempi assegnati viene effettuata la consegna dei lavori (10) e viene chiesto al Cliente di compilare un questionario specifico di Soddisfazione del Cliente medesimo assegnando voti da 1 a 10 a otto differenti aspetti del servizio.

Questa analisi del Cliente è per noi vitale per completare (12) l’analisi del cantiere  in vista di future esperienze simili. Quest’approccio valutativo è da noi messo in atto dal dicembre 2006 e ci ha consentito di comprendere e migliorare. Il voto medio su tutti i parametri per le nostre opere è stato dal 2006 al 2017 valutato in 8,64 su 10, mentre per i cantieri più recenti abbiamo avuto letture di gradimento del 9,41 su 10 per l’anno 2018 e del 9,50 su 10 per l’anno 2019.

Crediamo inoltre di esser riusciti a dare una visione giovane e matura della nostra Azienda tanto per la parte operativa in cantiere che per quella di gestione e che puntiamo sulla nostra organizzazione interna per il buon andamento dei lavori e per la soddisfazione delle esigenze della Committenza.

Clicca sul pulsante per scaricare:

Lasciaci un parere

Svolgiamo il nostro lavoro con passione e dedizione.
Vuoi aiutarci a migliorare? Compila il modulo per lasciarci un commento: